• Miopia
  • Ipermetropia
  • Astigmatismo

La miopia è determinata da una eccessiva curvatura corneale o un eccessiva lunghezza assiale dell’occhio. Queste imperfezioni fanno si che la luce venga focalizzata anteriormente alla superficie retinica facendo si che gli oggetti distanti appaiano sfuocati. La miopia si manifesta tra gli 8 e i 12 anni e spesso si aggrava con la crescita corporea per poi stabilizzarsi nell’età adulta.

L’ipermetropia è determinata da una cornea troppo piatta o da una ridotta lunghezza assiale dell’occhio. La cornea appiattita mette a fuoco la luce posteriormente alla superficie retinica determinando un’immagine sfuocata degli oggetti. L’ipermetropia spesso non viene individuata fino ad un età più avanzata dal momento che l’occhio può compensare il difetto ipermetropico contraendo la lente naturale (cristallino) esistente all’interno dell’occhio.

L’astigmatismo è generalmente causato da una cornea che ha una forma ovalizzata. Può essere presente da solo o in associazione con l’ipermetropia o la miopia. Questa condizione fa si che la luce venga focalizzata in vari punti sulla superficie retinica determinando una visione offuscata e distorta. Si può riscontrare nei bambini e negli adulti. Generalmente è ereditario ma può essere provocato da un trauma oculare o da una malattia oculare chiamata cheratocono.