Metodica eco-guidata finalizzata ad eseguire una biopsia placentare attraverso la quale prelevare un campione di villi coriali, necessario per studiare i cromosomi fetali ed alcune malattie genetiche. Si esegue di solito per via transaddominale dopo la 10° settimana di gestazione e prevalentemente entro la 12°-13°. La metodica ha un rischio abortivo che si colloca fra lo 0,5 e l’1%. A volte può fornire risultati dubbi da approfondire con amniocentesi oppure non dare risultato in caso di fallimento della coltura o di esiguità del materiale prelevato. Deve essere eseguito da operatori esperti.