Consiste in un esame di livello avanzato, indicato per il controllo del benessere fetale nel corso del III trimestre. Trova particolare indicazione nel controllo del monitoraggio del ritardo di accrescimento fetale o in patologie a rischio tipo la pre-eclampsia anche lieve, l’ipertensione materna, il diabete mellito, le malattie immunitarie o le trombofilie. Lo studio del versante materno (arterie uterine), se opportunamente condotto dalla fine del I trimestre assume carattere di test di screening per eventi avversi (morte intrauterina – ritardo di crescita – distacco di placenta – etc). Lo studio del versante fetale, in mani esperte, serve anche per decidere il timing più opportuno per il parto in caso di condizioni non rassicuranti.